Domenica, 12 Novembre 2017 13:13

Scuola di pallavolo B.T.S.: la Serie D stecca la prima Featured

Written by
Rate this item
(0 votes)

Una domenica da archiviare, insieme alla pioggia scesa copiosa per i colori della BTS. La Serie D deve inchinarsi di fronte ai giovanissimi della Teate, al termine di un match dai due volti.

Il sestetto titolare vede in regia Sacchetti A., opposto Colamarino A., bande Galante F. e Bozzella L., al centro il capitnao Di Virgilio A. e Speranza V., libero Rutigliano S.

Si parte punto a punto, la BTS si porta in vantaggio sul 19-18, ma la Teate aggancia e poi sorpassa, aggiudicandosi il parziale per 25-21. Difficile dire cosa sia andato storto, a parte le troppe battute sbagliate, la sensazione è più di una squadra ancora contratta che fatica a sciogliersi. Nel secondo parziale la musica cambia. Confermati il palleggiatore Rossi V. che era subentrato sul finire del set precedente insieme al martello Turtora D. che aveva rilevato Bozzella. Sono proprio loro a suonare la carica, Turtora dà garanzia alla ricezione e delizia in attacco con alcuni pregevoli mani e fuori. L’altro compagno di reparto Galante F. non bada alla forma ma preferisce la sostanza, schiantando a terra più di un pallone ben servito dal palleggiatore Rossi. Si conquistano subito tre punti di vantaggio ben gestiti fino al 21-18, dove Rossi fa uno strappo con tre ace di cui l’ultimo che sigla il 25-19.

Nel terzo set formazione invariata, ma la difesa in casa Teate farà la differenza. Se gli ospiti tirano su ogni tipo di pallone, i sansalvesi accusano un passaggio a vuoto in questo fondamentale, unite alle tante, troppe battute sbagliate che aiutano i teatini a scavare il solco. A nulla valgono i tentativi di raddrizzare il set con gli ingressi di Sacchetti e Celauro. Finisce 25-18 per gli ospiti.

Nel quarto parziale il mister sansalvese cambia le carte in tavola, proponendo Galante F. nel ruolo di centrale, in cui si farà valere a muro ma poco servito in attacco, Bozzella e Celauro proposti come schiacciatori e Sacchetti al palleggio.

Dopo essere partito male in ricezione Celauro si riscatta, ma oggi non riesce a fare la differenza in attacco, lui che può fare bene anche in questo fondamentale, ed essere l’uomo in più di questa squadra. Torna in campo Turtora, sul 18-13 le speranze di rimonta sembrano vane, ma ecco che Colamarino fa la voce grossa in campo e con un paio di attacchi ed altrettanti buoni servizi riporta sotto la BTS sul 18 a 19. Ma sarà solo una fiammata, perché la Teate chiuderà la pratica sul 25-20.

Avversari apparsi superiori nella fase muro difesa, mentre al servizio entrambe le squadre hanno fatto male con troppi errori. Turtora si è rivelato uomo squadra tenendo compatto il reparto in ricezione, e con delle buone percentuali in attacco, Bozzella l’ultimo ad arrendersi nel quarto set, Colamarino poco servito ha faticato ad entrare in partita. La prima uscita non ha soddisfatto le aspettative dei ragazzi della BTS, ma il campionato è appena iniziato, il gruppo è compatto e saprà riscattarsi, ci auguriamo già dalla prossima uscita in trasferta in quel di Cellino Attanasio sabato prossimo.

Stesso finale anche per le ragazze della prima divisione. Dopo aver vinto agevolmente, o quasi, il primo parziale per 25-20, da sottolineare le ottime coperture della centrale Turdò nei momenti chiave del set,  le ragazze di Mister Di Cesare mollano i remi in barca, giocando male, soprattutto dalla linea dei nove metri, sbagliando troppo, e subendo gli attacchi delle ragazze del Francavilla. Secondo parziale sotto di 6-1 riescono a recuperare e sorpassare, salvo poi gettare tutto alle ortiche con degli errori banali. Anche il terzo parziale, come il precedente perso entrambi a quota venti, nonostante l’ottima verve dell’opposta Rossi F. e della centrale Berardi S. in attacco, mentre nel quarto la BTS si porta avanti di quattro punti, quando la bravissima schiacciatrice del Francavilla, mattatrice dell’incontro fino ad allora, si procura un infortunio al ginocchio. Paradossalmente ad accusare il colpo sono state le sansalvesi più che le ospiti, che si sono compattate e hanno reso onore alla loro compagna con una notevole prestazione in tutti i fondamentali, mentre le sansalvesi sono piano piano sparite dal campo. L’ultima ad arrendersi l’inossidabile Ronzitti I. che si è butatta su ogni pallone difendendo il possibile e  l’impossibile con grande tenacia.

Tanto rammarico per una partita gestita male sotto il profilo mentale, perdendo punti contro una diretta corrente per la zona play off.

Facciamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione alla schiacciatrice del Francavilla con l’augurio di rivederla in campo il più presto possibile.

Read 114 times

Smashball che passione! un nuovo modo di fare minivolley

Dalla stagione 2015-2016 la Fipav ha introdotto un nuovo modo di fare pallavolo. Nella teoria l'offerta è rivolta ai più piccoli, ma in pratica è così coinvolgente che anche i più grandi non possono più farne a meno! 

Al Minivolley occorreva qualcosa che desse una scossa e permettesse anche ai più piccoli di esaltarsi con il gesto più riconosciuto e spettacolare della pallavolo. di cosa stò parlando, ma della schiacciata ovviamente! questo sport è nato dalla Federazione olandese che lo ha proposto per la prima volta nel 2011.

Inutile prendersi in giro...bella la difesa, bella la battuta in salto, bello il palleggio ma non c'è niente di più soddisfacente di una bella schiacciata forte e che faccia possibilmente anche molto rumore!

Per i più piccoli è possibile dividere le regole del gioco in 4 livelli a seconda delle capacità e dell'età dei partecipanti.

Cosa aspetti, vieni a provarlo direttamente alla Scuola di Pallavolo B.T.S.!