Mercoledì, 21 Marzo 2018 12:38

La Scuola di pallavolo Bts è in serie C! Featured

Written by
Rate this item
(0 votes)

Palestra piena, gremita in ogni ordine di posti. Bambini, adulti, anziani, appassionati, tifosi, parenti e amici. Erano tutti lì a guardare e a pregustare la festa finale. Si c'è stata la torta gigante, lo spumante, ma la festa vera è stata la presenza e il calore attorno a questa squadra. Una presenza che viene dal pubblico sempre numeroso a tutte le gare, la presenza degli sponsor, encomiabili, la presenza dei dirigenti della Bts sempre pronti per qualsiasi evenienza, la presenza del settore giovanile che sogna di emulare le gesta dei campioni di oggi, la presenza delle famiglie dei giocatori, la presenza degli atleti e delle atlete delle società dell'alto Vastese tutti uniti sotto l'unica bandiera della Bts.

 

La cronaca della gara è presto fatta: il primo set ha visto tutti gli atleti un pò contratti, specie i sansalvesi che impiegano metà set a venire fuori con la loro superiorità tecnica.  il primo set fiisce 25-19.

Nel secondo parziale non c'è storia e si passa 25-13. Nel terzo, il set più bello con la reazione del Pineto e il lampo di orgoglio della Bts che non cede nulla. è Speranza a siglare l'ultimo punto, quello che vale la Serie C.

e poi tutti a centro pista a festeggiare! atleti dirigenti e tutto il pubblico!

Uno spettacolo così non si può immaginare lo si può solo vivere!

La Bts si conferma come punto di riferimento per tutte le società del Vastese, con la Serie D che ha vinto il campionato ed il prossimo anno disputerà la Serie C. La Prima divisione femminile in continua crescita che al primo anno da neo promossa ha già centrato l'obiettivo dei play off e punta a migliorarsi ancora di più, e chissà se il prossimo anno non si debba festeggiare anche con loro. Il settore giovanile sia maschile che femminile con gli atleti che disputano tutti i campionati dall'under 12 all'under 18, la vera forza di questa società.

Sono doverosi i ringraziamenti. a iniziare dal Presidente, Natale Michelino e a Pascal Di Cesare, che da anni con il loro costante impegno portano il nome della città di San Salvo in giro per l'Abruzzo, arrivando a competere con le grandi città della Regione, e regalandosi adesso questa importante soddisfazione.

Un grazie al Mister della Serie D, Gianmichele Fidelibus per aver accettato questa scommessa e per aver saputo trovare l'amalgama giusta per mettere in campo la squadra nel miglior modo possibile che ha portato la Bts a stravincere il campionato.

Un grazie al dirigente Michele Colamarino, per il suo impegno, per la sua passione e per la sua dedizione, un uomo di sport a 360°, grazie!

Un grazie ai dirigenti Andrea Di Fabio e Alessandro Memoli: squadra che vince non si cambia! vi siete avvicinati alla Bts da quest'anno e promettiamo di non lasciarvi andare più!

Un grazie di cuore ai nostri sponsor  Di Carlo bus, Vaniti Cafè, Gloser, Temprasud , LG Pneumoil, SanSalvo gomme, San Salvo Diesel, DE cinque, Trentino, Cicchini, Desiato, Sabatini e tanti altri... Senza il vostro sostegno nulla di ciò sarebbe stato possibile.

Un grazie al nostro Giancarlo Ferraro: un infortunio nel pre campionato ti ha impedito di scendere in campo quest'anno, ma ci sei stato vicino lo stesso, non ci hai abbandonato, ci hai aiutato negli allenamenti e questa vittoria è anche tua.

E ovviamente grazie a tutti gli straordinari atleti che hanno compiuto quest'impresa:  il capitano Andrea Di Virgilio, Alessio Sacchetti, Alex Di Fabio, Luca Barattucci, Luca Bozzella, Francesco Celauro, Andrea Colamarino, Donato Turtora, Francesco Felice, Filippo Galante, Gianmario Perrucci, Marco Daniele, Marco Valentini, Michele Gentile, Sergio Rutigliano, Valentino Speranza, Valentino Rossi.

Lo abbiamo lasciato per ultimo, per dedicargli un grazie speciale. Io personalmente voglio dargli un grazie speciale. Caro Maurizio Di Cesare, ti ricordi quando eri un'atleta ed io l'allenatrice e cercavo di inculcarti l'importanza delle piccole cose, come mettere la tuta, rispettare gli orari, fare allungamento alla fine, rispettare i compagni , gli avversari ed il Mister. Ebbene ti ricordi che mi rispondevi sempre?

- mamma Elvì (scusate la licenza poetica) che ROMPISCATOLE CHE SEI!-

Ebbene caro Maurizio, dopo tutto quello che hai fatto quest'anno voglio semplicemente dirti, con tanto affetto e tanto orgoglio che sei diventato IMMENSAMENTE PIù ROMPISCATOLE DI ME!

Sei stato per questa squadra un amico nel momento del bisogno, sei stato un dirigente serio e rigoroso quando c'è stato bisogno di essere duri, sei stato la spalla che ha dovuto  supportare (e sopportare!) le lamentele di tutti e trovare poi una soluzione, sei stato incredibilmente efficiente nell'organizzare tutte le trasferte,  sei stato perennemente insopportabile per la fretta che mi mettevi nello stamparti il camp 3, (si ok l'ultima volta è stata colpa mia ma non potevo prevedere che finisse la cartuccia!), sei stato un tuttofare per appendere gli striscioni in palestra ( e non  avrei scommesso un centesimo su di te con il trapano in mano e invece mi hai stupito ancora)sei stato semplicemente l'anima e il cuore di questa squadra e di questa società. Per cui ancora una volta GRAZIE. Questa vittoria è soprattutto tua.

Read 302 times Last modified on Mercoledì, 21 Marzo 2018 12:40
More in this category: « Scuola di pallavolo Bts: ci siamo

Smashball che passione! un nuovo modo di fare minivolley

Dalla stagione 2015-2016 la Fipav ha introdotto un nuovo modo di fare pallavolo. Nella teoria l'offerta è rivolta ai più piccoli, ma in pratica è così coinvolgente che anche i più grandi non possono più farne a meno! 

Al Minivolley occorreva qualcosa che desse una scossa e permettesse anche ai più piccoli di esaltarsi con il gesto più riconosciuto e spettacolare della pallavolo. di cosa stò parlando, ma della schiacciata ovviamente! questo sport è nato dalla Federazione olandese che lo ha proposto per la prima volta nel 2011.

Inutile prendersi in giro...bella la difesa, bella la battuta in salto, bello il palleggio ma non c'è niente di più soddisfacente di una bella schiacciata forte e che faccia possibilmente anche molto rumore!

Per i più piccoli è possibile dividere le regole del gioco in 4 livelli a seconda delle capacità e dell'età dei partecipanti.

Cosa aspetti, vieni a provarlo direttamente alla Scuola di Pallavolo B.T.S.!